• 10 Luglio 2020: Buste paga e credito nella procedura fallimentare
    La busta paga ha efficacia probatoria del credito del dipendente di un’azienda consentendo al lavoratore di insinuarsi nel passivo della procedura fallimentare riguardante il datore di lavoro. Nota a Cass. (ord.) 6 luglio 2020, n. 13781 Francesco Belmonte e Sonia Gioia Le copie delle buste paga rilasciate al lavoratore dal…

  • 9 Luglio 2020: Tutela dei riders e strumenti di protezione individuale
    Ai c.d. riders va estesa la normativa sulla tutela della sicurezza con conseguente obbligo del datore di lavoro di fornire ai lavoratori gli strumenti di protezione individuale. Nota a Trib. Bologna 14 aprile 2020 e a Trib. Firenze 5 maggio 2020 Giuseppe Rossini Con riferimento alla normativa dettata in materia…

  • 8 Luglio 2020: Part-time e procedure selettive per la valutazione della professionalità
    È discriminatorio il riproporzionamento dell’anzianità di servizio del part-timer in ragione del lavoro effettivamente prestato. Nota a App. Napoli 27 aprile 2020, n. 1266 Francesco Belmonte La clausola di una procedura selettiva, la quale dispone che l’anzianità di servizio, rilevante ai fini della valutazione della professionalità del lavoratore (utile per…

  • 7 Luglio 2020: Discriminatorio riservare i buoni spesa Covid-19 ai soli cittadini residenti e agli extracomunitari lungo soggiornanti
    La delibera comunale che subordina l’accesso agli aiuti alimentari, erogati a fronte dell’emergenza da Coronavirus, alla condizione che il cittadino sia residente e, se extracomunitario, titolare del permesso di soggiorno CE per lungo soggiornanti viola il principio di parità di trattamento.   Nota a Trib. Brescia ord. 19 maggio 2020,…

  • 6 Luglio 2020: Licenziamento disciplinare per abusivo utilizzo del telepass
    Il ripetuto uso improprio del telepass aziendale, per ragioni extra-lavorative, legittima il licenziamento disciplinare. Nota a Cass. 3 giugno 2020, n. 10540 Francesco Belmonte L’abusivo utilizzo del telepass aziendale, da parte di un dirigente, integra una giusta causa di licenziamento ai sensi dell’art. 2119 c.c. Tale condotta risulta idonea a…

  • 3 Luglio 2020: Apprendistato e mansioni elementari
    Il contratto di apprendistato non può consistere in un rapporto avente ad oggetto lo svolgimento di attività assolutamente elementari e routinarie, non integrate da un effettivo apporto didattico/formativo di natura teorica e pratica. Nota a Cass. 20 maggio n. 9286 Sonia Gioia “Nel contratto di apprendistato il dato essenziale è…

  • 2 Luglio 2020: Uber: intermediazione illecita, sfruttamento del lavoro dei riders addetti alle consegne di cibo e subordinazione
    La società che gestisce il servizio Uber Eats è stata commissariata per aver agevolato il caporalato Nota a Trib. Milano, sez. autonoma misure di prevenzione, decreto 28 maggio 2020, n. 9 Fabrizio Girolami Il Tribunale di Milano, con decreto n. 9 del 28 maggio 2020, ha applicato a Uber Italy…

  • 2 Luglio 2020: Amazon: sicurezza e rischio da contagio nell’ordinamento francese
    Secondo il Tribunale di Nanterre presso la società multinazionale operante Oltralpe è necessaria una più attenta e continua valutazione dei rischi e l’adozione di ulteriori misure preventive, limitando l’attività operativa al ricevimento, preparazione e spedizione soltanto di prodotti appartenenti a determinate categorie. Nota a Trib. Nanterre, ord. 14 aprile 2020,…

  • 1 Luglio 2020: Stress psicologico da timore di contrarre una malattia da esposizione all’amianto, stress psicologico e risarcimento del danno
    Il danno esistenziale non può essere considerato in re ipsa, ma deve essere provato (ex art. 2697 c.c.), dovendo consistere nel radicale cambiamento di vita, nell'alterazione della personalità e nello sconvolgimento dell'esistenza del soggetto, con la conseguenza che la relativa allegazione va circostanziata e riferirsi a fatti specifici e precisi,…

  • 30 Giugno 2020: Elementi del patto di non concorrenza
    Il patto di non concorrenza, a pena di nullità, è subordinato a specifiche condizioni, temporali e spaziali, e ad un corrispettivo adeguato. Il suo oggetto va valutato considerando l'attività complessivamente svolta dal lavoratore, rapportata a quella svolta dall’azienda e la sua risoluzione non può essere rimessa all'arbitrio del datore di…


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: