TFR e indennità di mensa di infermiere professionale


A seguito della disciplina dettata dall’art. 6 del decreto legge 11 luglio 1992, n. 333, convertito nella legge 8 agosto 1992, n. 359, l’indennità sostitutiva della mensa non è computabile a nessun effetto attinente a istituti legali e contrattuali, salvo diversa previsione dei contratti collettivi.

Nota a Cass. (ord.) 26 marzo 2024, n. 8090

Alfonso Tagliamonte (altro…)


Pubblicato il 22 Aprile 2024 in ,

Provvedimento dell’Ispettorato e contratto collettivo


L’applicazione irregolare del contratto collettivo può essere oggetto di una misura correttiva da parte dell’Ispettorato del lavoro.

Nota a Cons. Stato 21 marzo 2024, n. 2778

Francesca Fedele (altro…)


Pubblicato il 19 Aprile 2024 in ,

Sciopero nei servizi pubblici essenziali e limiti di esercizio del potere di precettazione


Il potere di precettazione può essere esercitato d’ufficio solo nei casi di necessità e urgenza.

Nota a Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, Sez. III, 28 marzo 2024, n. 6084

Fabrizio Girolami (altro…)


Pubblicato il 18 Aprile 2024 in ,

Licenziamento per soppressione parziale del posto di lavoro


Il licenziamento è legittimo se le mansioni non soppresse sono residuali e non autonome.

Nota a Cass. ord. 30 gennaio 2024, n. 2739

Francesco Belmonte (altro…)


Pubblicato il 17 Aprile 2024 in ,

Dirigente veterinario e indennità di esclusività


L’anzianità rilevante ai fini del calcolo dell’indennità di esclusività del dirigente veterinario del Ministero della Salute deve tenere conto anche dei periodi di prestazione a tempo determinato e come collaboratore.

Nota Trib. Ravenna 23 gennaio 2024, n. 47

Flavia Durval (altro…)


Pubblicato il 16 Aprile 2024 in ,

Licenziamento per giusta causa di un dipendente postale


Ai fini del licenziamento in tronco è sufficiente il danno potenziale.

Nota a Cass. 4 marzo 2024, n. 5677

 Fabio Iacobone (altro…)


Pubblicato il 15 Aprile 2024 in ,

Lavoratore disabile e accomodamenti ragionevoli


L’asserita impossibilità, non adeguatamente provata, di adottare accomodamenti ragionevoli rende discriminatoria la sospensione sine die del lavoratore affetto da disabilità.

Nota a App. Milano 15 dicembre 2023, N.R.G. 822

Gennaro Ilias Vigliotti (altro…)


Pubblicato il 12 Aprile 2024 in ,

Retribuzione sproporzionata e reato di sfruttamento del lavoro


La reiterata corresponsione di un salario sproporzionato rispetto alla quantità e alla qualità del lavoro prestato e che non assicuri al dipendente e alla sua famiglia un’esistenza libera e dignitosa costituisce un indice di sfruttamento idoneo ad integrare il reato di caporalato ai sensi dell’art. 603-bis cod. pen.

Nota a Cass. Pen. 22 gennaio 2024, n. 2573

Sonia Gioia (altro…)


Pubblicato il 11 Aprile 2024 in ,

Divieto di licenziamento della lavoratrice madre e cessazione dell’attività dell’azienda


Il licenziamento della lavoratrice madre è possibile solo nel caso in cui si verifichi la cessazione dell’intera attività aziendale.

Nota a Cass. (ord.) 19 dicembre 2023, n. 35527

Francesco Belmonte (altro…)


Pubblicato il 10 Aprile 2024 in ,

Mobbing e ambiente stressogeno


Anche nel caso di accertata insussistenza del mobbing, il giudice del merito deve comunque appurare se sussista un’ipotesi di responsabilità del datore di lavoro per non avere adottato, ex art. 2087 c.c., tutte le misure che, secondo la particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica, erano necessarie a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale del lavoratore.

Nota a Cass. 12 febbraio 2024, n. 3822

 Flavia Durval (altro…)


Pubblicato il 09 Aprile 2024 in ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: